Il cambiamento climatico: la minaccia ambientale più pressante del 21° secolo

Lifelym Blog Climate Change
Il cambiamento climatico è diventato la più grande minaccia ambientale del mondo globalizzato nel 21° secolo. Mentre una certa fluttuazione della temperatura media nel tempo è normale, le temperature stanno aumentando molto più velocemente che mai e potrebbero potenzialmente avere effetti irreversibili.
Nel 2018, le Nazioni Unite hanno avvertito che tra 12 anni, il cambiamento climatico potrebbe provocare una catastrofe climatica irreversibile entro l'anno 2030. Tuttavia, un orologio per il conto alla rovescia installato a Times Square a New York suggerisce che ora abbiamo poco più di 7 anni per agire prima che il cambiamento climatico diventi irreversibile.

Perché il clima sta cambiando?

Come abbiamo detto prima, alcuni cambiamenti delle temperature sono stati osservati nel corso della storia - ma non sono mai stati così rapidi e gravi come lo sono ora, portando al consenso scientifico che la nostra attività e la crescente dipendenza da attività che producono gas serra sono responsabili.
I gas serra sono, in parole povere, gas che riscaldano l'atmosfera. Ce ne sono molti diversi, ma il CO2 è di gran lunga il più frequente, seguito dal metano (che è molto più potente in un breve lasso di tempo), N2O e gas fluorurati. La quantità di emissioni di gas serra emesse da una persona, un'industria o un gruppo può essere misurata come la loro impronta di carbonio, di solito espressa in equivalenti di CO2 - una cifra che prende in considerazione le differenze tra gli effetti dei diversi gas serra.

Da dove vengono i gas a effetto serra?

Ogni gas a effetto serra ha origini diverse, quindi discutiamo da dove viene ognuno di loro e, successivamente, come la loro produzione può essere limitata.
Il CO2 viene emesso durante un'ampia varietà di attività industriali. È più frequentemente associata alla combustione di combustibili fossili (carbone, gas naturale e petrolio), allo scopo di viaggiare o produrre energia. Tuttavia, viene prodotta anche quando vengono bruciati altri materiali, compresi i rifiuti solidi, il legno o altri materiali biologici. Il CO2 è un co-prodotto di alcune reazioni chimiche, come quelle che avvengono durante la fabbricazione del cemento.
Il metano (CH2) viene prodotto quando il carbone, il petrolio e il gas naturale vengono estratti e trasportati. Uno dei maggiori emettitori di metano è l'agricoltura animale poiché gli animali, specialmente mucche e pecore, lo emettono mentre digeriscono il cibo. Infine, i rifiuti alimentari inviati alle discariche emettono metano perché non hanno accesso all'ossigeno e non possono decomporsi correttamente.
Il protossido di azoto (N20) viene emesso durante una serie di attività industriali e agricole, compresa la combustione di combustibili fossili e di rifiuti solidi. È anche un sottoprodotto del trattamento delle acque reflue.
Infine, i gas fluorurati sono gas sintetici emessi durante una serie di attività industriali. Sono spesso usati al posto delle ancora più pericolose sostanze che distruggono l'ozono ma hanno un grande impatto sull'ambiente.

Cosa puoi fare per il cambiamento climatico?

Ora che sai perché il cambiamento climatico sta avvenendo e sta accelerando, cosa puoi fare per rallentarlo? In primo luogo, iniziate con la vostra impronta personale. Considera le suddette fonti di emissioni di gas serra, come i viaggi, la produzione di elettricità, l'agricoltura animale o i rifiuti alimentari inviati alle discariche. Fai i cambiamenti appropriati per limitare il tuo impatto in quelle aree (prendi l'autobus invece della macchina, passa a fornitori di energia rinnovabile, mangia più pasti vegetariani o inizia a fare il compostaggio). Ricorda che ogni piccolo cambiamento conta.
Poi, possiamo concentrarci sul fare cambiamenti nel sistema che aiuteranno intere comunità a ridurre il loro impatto. Proporre dei cambiamenti al governo locale e nazionale e sostenere le organizzazioni che centralizzano questa attività.
Infine, uno dei modi in cui possiamo liberarci della CO2 che è già nella nostra atmosfera è piantare più alberi e ridurre la deforestazione. Pianta un albero nel tuo giardino o sostieni un'associazione che combatte la deforestazione delle foreste tropicali!

Lascia un commento

Attenzione, i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati